IL RISTORANTE

 

Pigneto 1870 (anno di costruzione del palazzo che ci ospita e di fondazione del rione) è un ristorante che basa il suo concetto di qualità sulla selezione delle materie prime e centra il suo progetto gastronomico sul costante studio delle tecniche di cottura.

 

Ogni giorno ci sono piatti del giorno diversi: un modo di far divertire e sperimentare la cucina, di far appassionare i nostri avventori al nostro concetto di cucina. Il nostro amore per gli ingredienti è tale che utilizziamo non solo prodotti italiani di qualità ma anche alcune specialità non autoctone difficilmente rintracciabili e reperibili in altri ristoranti di Roma.

 

Il nostro obiettivo? Fare qualità divertendoci, senza prenderci troppo sul serio. E far tornare la ristorazione alla sua essenza: dedizione, lavoro, sacrificio e qualità.

MFAA9486
MFAA9645
MFAA9515
Logo-Pigneto-1870

LA FILOSOFIA

 

Il progetto gastronomico in eredità si fonda sul costante studio delle tecniche di cottura dove ogni menu è creato rispettando gli ingredienti di stagione.

 

E la carta vini è la naturale evoluzione del custodire, interpretare, attingere dalle nostre esperienze. Un puro sentire, per cogliere l’essenza di pietanze e vini.

 

Il nostro amore per Roma e per la zona del Pigneto ci porta a realizzare il nostro lavoro con passione e con creatività, ci sprona a mantenere in carta almeno un piatto della tradizione locale. La nosta carbonara, ad esempio, è riconosciuta come una delle migliori in città.

IL QUARTIERE

 

La nostra felicità è poter esprimere il nostro potenziale ristorativo in un quartiere come quello del Pigneto così centrale nello sviluppo storico e sociale della nostra città.

 

Un quartiere multiforme, colorato, multietnico, difficile ma libero, solare e culturale, filosofeggiante ma pragmatico in ogni sua forma, frase, abitante e locale che lo anima.

 

Amiamo il Pigneto e le possibilità che rende ai suoi abitanti: siamo ammaliati dall’ostinazione di questa parte di Roma che rivendica con forza le sue radici e i suoi ideali. Un vero e proprio cuore pulsante, dai tempi di Pasolini ad oggi, di movimenti artistici, di attori, fumettisti, disegnatori, architetti e giovani che lo vivono.